Ue, Maullu (FI): Non possiamo avere sistema a trazione germanica

Milano, 24 nov. (LaPresse) – “Appendo attraverso autorevoli quotidiani della decisione del presidente Schultz di non ricandidarsi come presidente del Parlamento Europeo”. Lo ha detto l’europarlamentare di Forza Italia Stefano Maullu. !Insieme a questa notizia ribadita dallo stesso Schultz – ha aggiunto – siamo stati informati dagli stessi organi di stampa di un’ipotesi di candidatura di Manfred Weber, appena rieletto presidente del gruppo Ppe. Rimango sconcertato da questa ipotetica dinamica che ha una sola costante, la dimensione etnica dei candidati. Vorrei ricordare al pur valido Onorevole Weber che la carica di Presidente del Parlamento Europeo non è ereditaria o di proprietà transitiva tedesca, non si passa di mano in mano tra amici più o meno vicini. L’Europa, è bene specificarlo, è una Unione plurale, non una versione riveduta, aggiornata e blindata della Lega Anseatica insieme al gruppo dei paesi dell’Est. È urgente un cambio di passo che non divida ma unisca. Il nuovo Presidente del Parlamento deve rappresentare tutto questo anche dal punto di vista simbolico. Questa sarà anche la mia battaglia”.

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.