Turchia, Comi: la reintroduzione della pena di morte rende impossibile l’integrazione della UE

Roma, 17 aprile 2017, fonte 9Colonne. “Le dichiarazioni di Erdogan sulla possibilità di reintrodurre la pena di morte in Turchia all’indomani della vittoria del sì al referendum sono un fatto gravissimo. Sono d’accordo con il presidente del Parlamento europeo Tajani sul fatto che una scelta di questo genere costituirebbe ‘una linea rossa per l’Unione Europea’. L’abolizione della pena capitale nel 2004 fu infatti uno dei pochi reali passi avanti di Ankara in quel processo di integrazione che a noi di Forza Italia non ha mai convinto fino in fondo. Erdogan e il popolo turco hanno scelto la loro strada, una strada che di sicuro si allontana molto da quella dell’Europa”. Lo afferma la europarlamentare e vice presidente del Ppe Lara Comi.

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.