Torino, Appendino indagata per falso in atto pubblico

Per caso ex Westing House. Lei: “Serena è pronta a collaborare” Torino, 17 ott. (askanews) – Avviso di garanzia per falso in atto pubblico per la sindaca di Torino, Chiara Appendino. L’inchiesta che coinvolge anche l’assessore al Bilancio Sergio Rolando riguarda il caso dell’area ex Westing House. È la stessa sindaca a comunicarlo con una nota. “Vi comunico che mi è appena stato notificato un avviso di garanzia dalla Procura di Torino per la vicenda Ream. Sono assolutamente serena e pronta a collaborare con la magistratura certa di aver sempre perseguito con il massimo rigore l’interesse della città e di torinesi. Desidero essere ascoltata il prima possibile – prosegue la sindaca – al fine di chiarire tutti gli aspetti di una vicenda complessa relativa all’individuazione dell’esercizio di bilancio al quale imputare un debito che questa amministrazione mai ha voluto nascondere”.
Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.