THE WEEKEND, TRA MUSICA E CINEMA

di Manuel Gallo

Il 2020 è un anno che ha spiazzato tutta la popolazione del nostro pianeta, molti artisti però hanno saputo trarre ispirazione per fare di ciò qualcosa di artistico e insolito, quasi rivoluzionando la monotonia a cui siamo ormai abituati; tra questi, emerge The Weekend, musicista poliedrico canadese, di fama mondiale, considerato uno degli artisti più influenti del 2020.
Il 20 marzo scorso, è uscito il suo ultimo album, AFTER HOURS, composto da 14 tracce, battendo ogni record prima e dopo l’uscita del disco, con numeri altissimi di pre-order, sia due giorni prima dell’effettiva uscita che nel giorno stesso, totalizzando ascolti stellari. I singoli che hanno anticipato il disco, Heartless e Blinding Lights, sono stati certificati disco di platino.
Non è finita qui, poiché The Weekend è pieno di sorprese e ispirazione. Negli ultimi giorni, durante un’intervista, ha rilasciato che sta vivendo un periodo ricco d’idee; senza troppe attese dall’ultimo 20 marzo, ha annunciato l’arrivo di un altro album, ormai quasi finito.
L’artista, cantante e attore, dice di aver raggiunto il giusto accordo tra cinema e musica, influenzato dai molti film horror guardati durante la quarantena.

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.