SONO PICCOLI PROBLEMI DI CUORE, NATI DA UN’AMICIZIA CHE PROFUMA D’AMORE

di Stefano Bini

Ditemi la verità, avete letto il titolo cantando. Piccoli Problemi di Cuore è la sigla di uno dei cartoni che mi catalizzavano davanti alla tv, insieme a Holly e Benji, Mila e Shiro e tanti tanti; chi mi conosce, dice che sono più maturo della mia età e spesso un po’ “duro” di carattere, ma infondo ho un lato bambinesco esagerato.

Sono stato seriamente innamorato una sola volta, ma in tutte le relazioni più o meno profonde, questa canzone l’ha fatta spesso da padrona, un po’ per la romanticità del testo e un po’ perché è impressa nell’immaginario di tutti i ragazzi della mia generazione. Ricordo i viaggi in macchina con Elisa cantando a squarciagola o ancora un ballo lento ad una festa di Contada a Siena con Martina; immagini indelebili che ripercorro con tenerezza e sana nostalgia.

Per la generazione anni ottanta, questo cartone è stato decisivo per capire certe dinamiche amorose, e la videosigla che spoilerava il cartone ti faceva venir voglia di guardarlo fino all’ultima puntata. A scriver la verità, avendo passato infanzia e adolescenza davanti alla tv perché i miei genitori e nonni lavoravano, sono tanti i cartoni che mi hanno segnato e, talvolta, dato un’impronta sportiva e di conoscenza.

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.