SCUOLA MANARA ALLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTA’. De Chirico (FI): bene ma si può fare di più

“Apprendiamo dal sito del Comune di Milano che la scuola di via Zoia 10 verrà destinata ad ospitare, in maniera temporanea, famiglie con minori in difficoltà, madri e padri separati e soggetti fragili – dichiara Alessandro De Chirico, componente del coordinamento cittadino di Forza Italia – Majorino venne in zona 7 per ascoltare le proposte delle associazioni e le richieste dei residenti, ma nessuno ci presentò questa prospettiva.”
Attualmente la scuola Manara è stata adibita a centro di accoglienza per i profughi che quotidianamente arrivano a Milano, nonostante l’inagibilità. “I cittadini di Quarto Cagnino hanno chiesto spazi sociali fruibili da chi vive nel quartiere. Sicuramente l’iniziativa di destinare le aule a qualche famiglia in difficoltà è lodevole – continua De Chirico -, ma il Comune si dovrebbe prodigare per  l’assegnazione delle case sfitte e a sgomberare le case occupate. Le vicende del raket e delle intimidazioni ai proprietari delle case ALER, che non escono di casa per paura di trovarsi ospiti indesiderati, sono  ben note”.
“L’amministrazione Pisapia non fa nulla per tutelare i fragili, ma scarica la responsabilità su altri –  conclude De Chirico – L’assessore Majorino ha partecipato a una commissione di zona 7 con l’unico scopo di fare la consueta passerella. Tante promesse, tante belle parole sul decentramento, ma la realtà è un’altra”.
La Critica

 

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.