RENZI A COLLOQUIO CON LA MERKEL. Il ministro delle Finanze tedesco promuove le riforme, stampa scettica

Matteo Renzi è arrivato in Germania perincontro con Angela Merkel. Il presidente del Consiglio è stato accolto dal cancelliere tedesco nella sede del governo tedesco a Berlino. Il vertice ha preso inizio dopo l’esecuzione dei rispettivi inni nazionali. 

Con l’incontro faccia a faccia tra Matteo Renzi e la Cancelliera tedesca Angela Merkel ha preso il via il vertice italo-tedesco a Berlino. Insieme al premier ci sono il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, del Lavoro, Giuliano Poletti, dello Sviluppo economico Federica Guidi, dei Trasporti, Maurizio Lupi e della Difesa, Roberta Pinotti. Al termine degli incontri bilaterali si riuniranno in sessione plenaria prima della conferenza stampa Renzi-Merkel, prevista alle 18. Il vertice si concluderà con una cena alla Cancelleria.

Il ministro delle Finanze tedesco Wolfang Schaeuble promuove l’obiettivo del nuovo governo italiano di accelerare il tempo delle riforme per aumentare produttività e crescita in Italia, ma mette in guardia da rinvii sul consolidamento delle finanze statali. Lo si legge in un comunicato dato all’ANSA dopo il bilaterale con Padoan. “Il colloquio tra i due ministri delle Finanze si è svolto in un’atmosfera costruttiva”, si legge nella nota. “Il ministro tedesco ha salutato favorevolmente l’obiettivo del governo italiano di accelerare il tempo delle riforme per aumentare produttività e crescita e ridurre l’altra disoccupazione giovanile. E’ però anche giusto – conclude la nota – che il consolidamento delle Finanze statali attraverso le riforme strutturali non sia rinviato”.

Un confronto a testa alta, tra pari. Tra due Paesi chiave per l’Europa, che hanno bisogno l’uno dell’altro. Mettendo definitivamente in soffitta il complesso di chi deve fare i compiti a casa, perché l’Italia “non è un alunno somaro da mettere dietro la lavagna”. Dopo aver rottamato buona parte dei politici italiani, ora per il premier Matteo Renzi è arrivato il banco di prova più difficile.

E la stampa tedesca lo accoglie con scetticismo: “Il premier italiano provoca Merkel con l’anti-rigore” è il titolo della Welt, sulla bilaterale di oggi a Berlino fra il premier italiano e la cancelliera. “Renzi vuol fare altri debiti e spingere fino ai limiti del trattato di Maastricht”, si legge nel sottotitolo.

La Critica

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.