QUANDO È IN ONDA BIM BUM BAM

di Stefano Bini

Per la generazione anni ’70, ’80 e inizio ’90, il programma Bim Bum Bam ha rappresentato un punto fermo televisivo e generazionale, dove si rideva con i conduttori e ci si appassionava con i cartoni animati.

Altre volte, per questa rubrica, ho scritto dei programmi e dei personaggi della mia infanzia, e lo riscrivo oggi perché su Facebook ho instaurato un’amicizia virtuale con i conduttori storici del programma di Alessandra Valeri Manera, quindi vedo passare ogni giorno in bacheca foto storiche e recenti, filmati, ecc. Che ve lo scrivo a fare? Ogni santo giorno è un bagno di emozioni e ricordi. In più, spesso mi capita di vedere i creatori dei pupazzi Five, Four, Uan e Ambrogio, che manovrano ancora questi in fiere, eventi e manifestazioni varie.

Non si può negare che i programmi per ragazzi Mediaset, almeno in me, abbiano lasciato un ricordo fortissimo e un segno indelebile che mai scomparirà. Al di là di Paolo Bonolis, vedere le news di Carlotta Pisoni Brambilla, Manuela Blanchard, Marco Bellavia e di tutti quelli che hanno fatto la storia della tv dei ragazzi e di Fininvest\Mediaset in generale, è un’emozione che colpisce cuore e mente.

So che recentemente, spesso si sono ritrovati in parte o tutti insieme in giro per l’Italia, a condurre o semplicemente a manifestare il loro ricordo dei tempi andati, come pure a raccontare la loro contemporaneità. Un giorno mi piacerebbe intervistarli qui o su Libero, magari con domande ai singoli o in versione doppia, o perché no tripla, per capire come ognuno viveva e vive quel periodo.

I ricordi rappresentano il passato, ma se da questi hai assorbito la parte giusta, ti aiuteranno anche tanto per il futuro. Parola mia!

Viva Bim Bum Bam!

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.