Nasce Parkorman, il primo parco sospeso

di Veronica Graf

Un paesaggio da fiaba, tutto da scoprire: per passeggiare fra terra e cielo nasce il parco sospeso Parkorman ad Istanbul. 

Forse neanche nelle fiabe più avvincenti è possibile passeggiare tra cielo e terra, ma il primo parco sospeso lo rende possibile. Un percorso tra alberi secolari, dove natura e fantasia sembrano alternarsi e quasi confondersi.

 

Parkorman è un luogo straordinario fatto di sentieri sospesi che incontrano sentieri, cascate, trampolini e amache dove fermarsi a riposare, il tutto immerso in una natura rigogliosa tutelata; una fantasia diventata realtà tra anfratti nascosti e vasche somiglianti a piscine naturali che è stata realizzata appena fuori Istanbul.

 

Merito della società Bilgili Holding, che ha portato avanti un progetto già esistente dello studio di architettura newyorkese Dror, dove tecnologia e sviluppo sostenibile si fondono in un’unica cosa e danno vita a Parkoman, parco sospeso nella natura incontaminata vicino ad Istambul. La location scelta dal team di architetti e progettisti ha consentito di recuperare un’area naturale del territorio turco che sarebbe stata destinata ad altri progetti, decisamente d’impatto minore. Infatti il parco è dotato di cinque zone principali, appositamente progettate per provocare emozioni tra il sentiero sospeso; uno degli obiettivi maggiormente ricercati in questi anni sembra essere il recupero di aree verdi altrimenti destinate al degrado, anche a causa dello stile di vita sempre più caotico, precario e movimentato.

 

Progetti come quello del parco sospeso di Parkorman possono così costituire una via per sviluppare preservazione dell’ambiente e sviluppo del turismo, settore dell’economia che chiede sempre di più esperienze autentiche e fuori dagli schemi. Un nuovo modo di viaggiare e di fare esperienze immersi nella natura, rappresentato perfettamente da Parkorman, ed in fondo, cosa c’è di più bello che vivere un’esperienza che riporta alla natura, ma con un pizzico di fantasia? Il parco sospeso è tutto questo!
Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.