MODIFICA WEB TAX: SI ABBASSA AL 3% E VIENE ESCLUSO L’E-COMMERCE

Sembrava ormai confermata in tutto e per tutto la legge sulla web tax, ma dal Senato è arrivata la sorpresa. La nuova imposta ha subito infatti una variazione: dal 6% prefissato di versamento concordato si è passati alla riduzione del 3%. E non solo: nella sua formazione attuale non andrà più a colpire l’e-commerce ma solo i servizi pubblicitari online.

Le modifiche recenti sono state approvate dalla commissione Bilancio della Camera con la promessa del suo presidente e deputato del PD Francesco Boccia che il gettito sarà comunque maggiore della versione originaria: “Con il 3% su base imponibile diversa incassiamo circa 190 milioni” contro i 112 di quelli previsti dal Senato in precedenza all’emendamento. Boccia fu uno dei primi a proporre un contrasto economico contro i giganti del web – Google, Amazon e Facebook – che sfruttano al massimo il mercato europeo virtuale. L’opposizione si è però fatta sentire a gran voce e, dopo varie discussioni, si è giunti alla forma conclusiva.

La legge revisionata prevede infatti che vengano attaccati solo gli spot pubblicitari: questi hanno l’obbligo di essere venduti solo da imprese registrate con partita IVA in Italia, evitando in questo modo che il nostro Paese sia in un certo senso scavalcato nella compravendita di pubblicità. Inoltre il tutto dovrà essere tracciabile e tracciato durante la transizione di vendita pubblicitaria.

“Le nostre aziende che operano online e che pagano regolarmente le tasse al fisco italiano si trovano di fronte soggetti, in molti casi molto robusti, cui è consentito fare profitti non tassati – ha obiettato Boccia contro l’opposizione – è o non è, questa, concorrenza sleale?”. Sarà quindi questione di poco tempo per accettare o sopprimere gli emendamenti e i punti conclusivi della revisione che verranno discussi in aula. L’imposta è comunque prevista il 1 gennaio del 2019.

Sofia Airoldi

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.