Moda e cura dell’ambiente

Di Martina Biassoni

La sostenibilità è uno degli argomenti più gettonati del momento e meno male!

Grazie alle nuovissime tecnologie e al riciclo, stiamo iniziando (o continuando) un processo che ci porterà ad un mondo più “verde” e meno inquinato.

Anche per quanto riguarda la moda, uno dei settori che produce più inquinamento al mondo è possibile, oggi come oggi, fare delle scelte più consapevoli e rivolte alla salvaguardia del nostro pianeta, senza per forza dare fondo ai propri risparmi.

Partiamo da uno dei brand “low cost” più famosi e diffusi al mondo, H&M, che con la sua linea “conscious” si impegna da quasi un decennio nel riciclo di capi che i clienti consegnano nei loro negozi per crearne di nuovi. Una situazione “win-win” poiché in questo modo noi clienti ci possiamo liberare di capi che non apprezziamo più al pari di quando li avevamo acquistati, dando all’azienda l’opportunità di creare nuovi capi producendo così un quantitativo di scarti nocivi all’ambiente nettamente inferiore (se non nullo). Da qualche tempo anche Mango segue il loro esempio.

Un altro esempio è costituito da Everlane dove vengono creati eticamente da zero dei capi basics, sia maschili che femminili. Sono capi adatti all’uso quotidiano, basici ma che non mancano di stile e personalità: perfetti abbinati a jeans e sneakers (che, volendo restare nel sostenibile, possono essere quelle di Veja, usate e sdoganate dalle influencers e celebrità più famose) oppure per occasioni meno casual i loro abitini possono essere abbinati alle loro Day Heels.

Anche Kotn è uno dei brand sostenibili da tenere d’occhio, con il quale ci si può sbizzarrire nella scelta di capi in cotone organico per lui e per lei, sapendo che questi sono stati creati in condizioni di equità per i lavoratori e anche per l’ambiente, utilizzano il miglior cotone egiziano, traspirante e morbido per creare capi che diventeranno presto dei “wardrobe staples” nella vita di tutti.

Per gli ecologisti sportivi esiste Outdoor Voices, un brand che si impegna a rendere l’activewear più traspirante e cofezionato sempre con materiali tecnici, ma al contempo sostenibili e che possano durare a lungo, come ad esempio il loro poliestere riciclato oppure la loro lana Merino.

“E per gli accessori?”, direte voi: bhe in Italia abbiamo una mente creativa fantastica che produce preziosi dalle caratteristiche uniche con metalli, perle e pietre completamente tracciabili: MaraisMara!

Insomma, ormai non ci sono più scuse! Possiamo tutti cercare abiti e accessori più sostenibili senza perdere nella qualità degli abiti e senza doverci rassegnare ad outfit tristi! Cosa aspettiamo?

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.

Un pensiero riguardo “Moda e cura dell’ambiente

  • 24 Luglio 2019 in 12:15
    Permalink

    Complimenti Martina.

I commenti sono chiusi