MILANO: ZTL A SAN SIRO. La giunta riprende una vecchia proposta di De Chirico (FI)

Riportiamo l’intervento di Alessandro De Chirico, membro del coordinamento cittadino di Forza Italia e consigliere di zona 7, in merito ai problemi di viabilità nell’area limitrofa allo stadio di San Siro:

“Apprezzo che la maggioranza al governo di Milano stia discutendo una proposta che avanzai un paio di anni fa, alla presenza di Maran, in occasione di un’assemblea pubblica per i lavori della MM5. Nonostante i ritardi di  consegna della nuova metro lilla, finalmente si discute della dell’ “Area S”, come San Siro. È la tardiva risposta ai residenti di un quartiere che dall’inizio dei lavori chiedono la regolamentazione dell’accesso all’area dello stadio”.

“Innumerevoli sono le mail di protesta arrivate a me e a tutti i consiglieri di Zona 7 perché, con lo stravolgimento della viabilità e l’insediamento della giunta Pisapia, sono diminuiti i controlli e le sanzioni. Il Comune pensi a soluzioni per tutelare anche chi è ricoverato nelle strutture ospedaliere – San Carlo Borromeo e San Luca in particolare, ma anche Clinica San Giovanni e Clinica San Siro – che, come i tanti anziani residenti nei quartieri popolari interessati, non potranno ricevere visite in concomitanza delle partite e degli altri eventi”.

“Come previsto dal regolamento del decentramento del Comune di Milano, l’individuazione del perimetro dovrebbe essere sottoposta a consultazione popolare anche perché, in attesa della discussione in consiglio di lunedì prossimo, nella commissione Mobilità di Zona 7 ho sottolineato il fatto che nella proposta sottoposta non si facesse menzione del nuovo palazzetto dello sport – con una capienza prevista di 3.500 posti a sedere – in costruzione in piazza Stuparich, a poche centinaia di metri dallo stadio”. 

La Critica

 
Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.