MILANO: IL CENTRODESTRA RIPARTE DAI QUARTIERI. Sabato 28 il convegno organizzato da noi sul futuro di Milano

Milano è stata la prima città importante a cadere nelle mani della sinistra, il primo vero stop al centrodestra dopo le glorie degli anni precedenti. La mancata reazione nel centrodestra è stata una delle cause del progressivo declino del PDL e di tutto lo schieramento: a novembre infatti dello stesso 2011 Mario Monti è stato nominato premier di un governo di “larghe intese”.

Sempre da Milano ci sono i presupposti perché nel 2016 possa ripartire il centrodestra, riportando i principi di buon governo in una città che ne sente già ora il bisogno. Un compito politico, quindi, per i partiti dello schieramento, ma anche un dovere per i cittadini di Milano, amministrati a colpi di tasse, aumenti, pedonalizzazioni e ciclabili.

Per questi motivi, la redazione de La Critica ha deciso di iniziare ad attivare un vero dibattito interno al centrodestra cittadino per affrontare questi temi e iniziare a riflettere sui futuri scenari per il 2016. Abbiamo scelto però di affrontare la questione da un punto di vista nuovo: abbiamo deciso di parlarne con chi la città la vive tutti i giorni insieme ai cittadini, raccogliendo i loro problemi e portandoli nei Consigli di Zona. Parleremo infatti con i 9 consiglieri di Zona che hanno vinto il sondaggio da noi promosso sui consiglieri dell’opposizione più amati dai cittadini.

L’intenzione è creare una prima piattaforma tra i partiti di centrodestra, che parta dal lavoro sul territorio e dal merito dei politici più vicini ai cittadini. Perché il centrodestra restituisca a Milano una buona amministrazione riteniamo che la sfida debba partire dal basso, dalle zone e dai quartieri, dalle periferie, la più grande delusione dell’amministrazione Pisapia.

Sabato 28 giugno alle h. 10:00 in via Natale Battaglia 15, alla sede de La Critica, si terrà il convegno “Milano: il centrodestra riparte dai quartieri”. Parteciperanno i consiglieri di Zona vincitori dei sondaggi: per Forza Italia Filippo Jarach (Zona 1), Silvia Sardone (Zona 2), Marco Cagnolati (Zona 3), Giovanni Esposito (Zona 6), Alessandro De Chirico (Zona 7); per il Nuovo Centrodestra Nicolò Mardegan (Zona 8) e Federio Illuzzi (Zona 9); per la Lega Nord Paolo Bassi (Zona 4); per Fdi-An il coordinatore cittadino Massimo Girtanner (Zona 3), nonostante non sia tra i vincitori. Modererà il dibattito Luca Rampazzo, direttore della casa editrice Leo Libri.

Grazie anche agli interventi di alcuni giornalisti de Il Giornale, Libero e L’Intraprendente porremo le basi per un dibattito serio e concreto sul futuro della coalizione che si presenterà alle prossime elezioni amministrative nel 2016, nella convinzione che solo uno schieramento unito, compatto che dia il giusto spazio a chi in questi anni ha più lavorato per i cittadini, potrà davvero contendere Milano alla sinistra. E in questo le primarie potrebbero giocare un ruolo fondamentale.

Interverranno in proposito anche Giulio Gallera, consigliere comunale e coordinatore cittadino di Forza Italia, e Riccardo De Corato, ex-vicesindaco e ora vicepresidente del Consiglio Comunale per Fdi-An. È invitato chiunque abbia a cuore il futuro di Milano e del centrodestra.

La Critica

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.