Migranti:offrivano nozze simulate e finte assunzioni, cinque arresti

Milano, 11 aprile 2017, fonte Ansa. I finanzieri del Comando provinciale di Milano hanno eseguito cinque ordinanze di custodia cautelare in carcere per associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e all’occupazione abusiva di case popolari. Il presunto gruppo criminale, composto da due marocchini, un serbo e due italiani, offriva i propri “servizi”, tra cui anche “matrimoni simulati” e contratti di lavoro fittizi, a cittadini extracomunitari organizzando e favorendo il loro ingresso in Italia con un tariffario che variava dai millecinquecento euro ai diecimila euro. Le ordinanze emesse dal gip Alessandra Simion, su richiesta dei pm Francesco De Tommasi e Sara Ombra, hanno consentito di smantellare la presunta banda che, stando alle indagini, arrivava appunto ad organizzare matrimoni simulati con cittadini italiani, che si prestavano dietro il pagamento di un compenso in denaro. Undici gli indagati a piede libero.

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.