MAURO PIAZZA E L’EFFICIENZA DELLA REGIONE LOMBARDIA, ALLA FACCIA DI FRAGOMELI E BRIVIO (PD)

di Mirko Satomi

Mauro Piazza, consigliere della Regione Lombardia in quota Forza Italia, non le manda a dire al parlamentare Pd Gian Mario Fragomeli e al sindaco di Lecco Virginio Brivio dello stesso schieramento, in merito alle accuse che costoro hanno fatto ad Attilio Fontana e alla sua giunta.

Sia Fragomeli che Brivio hanno sparato sentenze, oggettivamente infondate, sul modus operandi della Regione Lombardia; se qualcosa di negativo è stato fatto, lo è stato seguendo l’OMS e l’ISS, che di sicuro hanno tardato in tutto in questa situazione. La Regione, al contrario, è stata avanti in qualsiasi procedura, nel veicolare accorgimenti, precauzioni e sempre informativamente impeccabile verso i cittadini.

Mauro Piazza e la maggioranza regionale respingono al mittente le accuse dei piddini, e soprattutto quelle di Fragomeli che, invece di criticare la giunta, dovrebbe svegliare il governo di Roma e promuovere soluzioni per il paese veloci ed efficaci. Stupiscono le agghiaccianti parole di Brivio che, invece di fare squadra con la Regione e gli altri comuni, punta il dito invece di creare rimedi; tra l’altro, il sindaco di Lecco, in questo contesto, è isolato e mal visto anche dagli altri sindaci del Pd, che fanno squadra, collaborano e si rimboccano le mani senza fiatare.

Fare polemica in questo momento, tra pandemia e morti, è la cosa più abominevole che si possa fare, visto che la Lombardia non ha chiesto niente a Roma, ma il contrario purtroppo è avvenuto, anche con richieste di sacrificio di non poco conto.

Mauro Piazza, nelle varie dichiarazioni per difendere Attilio Fontana e il suo team, ha fatto bene a rispondere a tono a Fragomeli e Brivio, e a chiudere la questione in tronco, visto che da una parte c’è un forte senso di responsabilità, dall’altra pochezza e, quanto pare, ignoranza.

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.