L’IGNORANZA DI LORENZO FIORAMONTI, OVVIAMENTE QUOTA 5 STELLE

di Endimion

I mass media in primis dovrebbero smettere di giustificare l’ignoranza e l’oggettiva incapacità del Movimento 5 Stelle, solo perché è al Governo; dal Vaffa Day all’essere contro Berlusconi, dai nemici piddini fino agli zoticoni della Lega, l’incoerenza di questo pseudo movimento è imbarazzante.

Prima con Lega e poi con il Pd, i grillini hanno tradito il proprio elettorato, dallo zoccolo duro a chi lo aveva votato per andare contro il sistema; quale sistema non si sa, visto che è lo stesso dalla fine degli anni ’70 e il modus operandi idem.

Se pensiamo a quante ne hanno dette giustamente al Pd, viene da pensare che i pentastellati siano davvero una manica d’ignoranti allo sbando, che non sanno cosa fare e si adoperano un minimo solo quando scricchiola la poltrona sotto il sedere; fu storica la battuta di Silvio che si pronunciò verso di loro con i termini “pulisci cessi”. Se andiamo all’operato di alcuni di loro all’interno del Conte 1 e Conte 2, probabilmente taluni sarebbero stati migliori come bidelli o addetti a wc pubblici.

Al di là della povera Virginia Raggi, dell’isolata Appendino e di qualche sindaco in luoghi minori, il M5S ha incassato un flop dietro l’altro e ora cerca di far suoi i dettami di Salvini, del tanto odiato Silvio e della Meloni, per arrivare a cuore e pancia del paese. Peccato che gli elettori non siano più stupidi come un tempo e che, a stretto giro, gliela faranno pagare con una percentuale di gradimento ai minimi termini.

Ultimo caso, quello dell’ignorantissimo neo Ministro dell’istruzione Lorenzo Fioravanti, uno uscito dal nulla, manovrato da Di Maio a sua volta guidato da Grillo, al quale sono stati scoperti messaggi di pochi mesi fa riguardanti politici a lui non simpatici, pieni d’insulti molto pesanti e quasi da malato mentale. O ancora, la fantomatica idea di togliere i crocefissi dalle aule per non turbare gli atei o le persone di altre religioni; provasse a togliere il Corano dalle aule dei paesi islamici e poi andasse a controllare quello che si scatenerebbe nei palazzi governativi.

Ma ovviamente, il Ministro Fioramonti non può sapere tutto questo perché ignoranza e arrivismo lo accecano. Studi e s’informi, non si scherza con la formazione delle nuove generazioni. Vergogna!

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.