La prevenzione passa anche dal piatto. Una giornata con Eataly

di Mattea Bonica

In collaborazione con La Cucina Italia, noto mensile di gastronomia e di cultura alimentare, sempre in prima linea per diffondere la corretta alimentazione, e con SmartFood, programma in scienze della nutrizione realizzato dallo IEO, Eataly dedica il 22 ottobre alla prevenzione dei tumori. Il ricavato verrà donato alla fondazione Ieo-Ccm.
Si parte dall’area Mercato, dove è possibile comprare una shopper con prodotti di qualità salutari e consigliati dagli esperti di SmartFood mediante una serie di materie prime che possano favorire la cultura del buon cibo salutare.
Ci sarà anche una proposta speciale presentata a Pianodue, nuovo spazio di Eataly: dal sito web si potrà infatti prenotare una cena con un menù realizzato da diverse portate interamente preparata dagli chef di Eataly in stretta collaborazione con le nutrizioniste SmartFood, seguendo i medesimi principi di selezione degli ingredienti e delle cotture amiche della prevenzione, preservando sempre l’eccellente qualità dei prodotti Eataly. La prenotazione per la cena potrà essere effettuata qui.

Infine, tutti i clienti avranno l’occasione di partecipare ad un incontro speciale: alle 18.00 ci sarà lo Chef stellato Davide Oldani insieme alla Dott.ssa Lucilla Titta, nutrizionista e coordinatrice del Programma Smartfood. Verranno discussi argomenti riguardo ricette e piatti utili alla prevenzione, rispondendo alle domande del pubblico. Il cliente quindi potrà scegliere di supportare l’iniziativa acquistando prodotti, assaggiando uno o più piatti e facendo una spesa consapevole. Parte del ricavato del kit dell’area Mercato, dei piatti e della cena a Pianodue sarà devoluto alla Fondazione Ieo-Ccm a supporto della ricerca dell’Istituto Oncologico.

Mentre a fine serata ci sarà anche una Charity Dinner nel ristorante stellato Viva di Viviana Varese sempre a supporto di Fondazione Ieo-Ccm.
Insomma una giornata dedicata alla spesa consapevole e alla prevenzione dei tumori. Da non perdere!

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *