LA CANCELLERIA DEL DUCA D’ESTE E IL SUO SALOTTO CULTURALE

L’ attrice e scrittrice Isabelle Adriani, fidanzata del Conte Vittorio Palazzi Trivelli ha dato vita ad un salotto culturale all’interno del Palazzo della Cancelleria del Duca d’Este, invitando rappresentanti della Cultura, dell’Arte e dello Spettacolo, giornalisti, musicisti, fashion stylist, collezionisti d’arte e d’auto d’epoca, attori, registi, produttori ed artisti.
 
Questa e’ stata la volta di Carla Cacianti, l’artista visuale romana, fortemente voluta a Reggio Emilia da Isabelle Adriani che e’ stata ospite nel Palazzo della cancelleria de Duca d’Este per organizzare la sua personale presso la galleria d’arte ‘Spazio Aperto’ di  Benedetta Salsi e Bianca Maria Tirelli  in occasione dell’imminente festival della Fotografia Europea.
Insieme a loro, lo storico dell’arte Massimo Pirondini con il collega Giuseppe Berti, il noto collezionista Ferrarese Giuseppe  Patitucci, il critico d’arte Vittorio Sgarbi, che torna spesso e volentieri nel salotto culturale della Cancelleria, la nota giornalista Paola Cacianti esperta di moda e costume,  la Presidente di Confedilizia Anna Maria Terenziani con il marito Riccardo Arno’, la  giornalista e conduttrice  Paola Zanoni , l’avv. Gemma Spallanzani, Luciano Fantuzzi  e molti altri.
L’ artista Carla Cacianti parteciperà alla Rassegna della Fotografia Europea dal  20 Aprile 2018  presso la galleria Spazio Aperto di Reggio Emilia con alcune fra le sue opere più belle. 
La dottoressa Salsi presente all’evento con il marito Mario Manfredi, indossava uno splendido abito di Anna Molinari, mentre la bellissima padrona di casa Isabelle Adriani, un modello da cocktail di Alexander McQueen, Paola Zanoni presidente dell’’Academy of Art and Image indossava un completo di Gai Mattiolo, mentre la giornalista esperta di moda e costume redattrice del programma Top di Raiuno, indossava un modello di Antonio Grimaldi che ha recentemente vestito anche la conduttrice Ilary Blasi.
 
Nel salotto del palazzo rinascimentale si parla di arte e di cultura in un clima piacevole che continua a cena con tutti gli ospiti.  La residenza cinquecentesca e’ sita nel cuore di Reggio Emilia, dove Calatrava ha firmato la Stazione alta velocità e che e’ diventata un punto di riferimento finanziario, culturale ed turistico sempre più importante. 
La Cancelleria del Duca, e’ stata costruita dal Conte Giglioli, Segretario del Duca d’Este nel XVI sec. e restaurata negli ultimi anni dai Conti Palazzi Trivelli citati da Dante, uno degli avi dei Conti Palazzi Trivelli infatti, e’ Corrado III, Conte da Palazzo, citato nel XVI canto del Purgatorio della Divina Commedia.
Lo stemma dell’antico Casato, si deve invece a Federico I di Hohenstaufen detto il Barbarossa, che Corrado II da Palazzo, aiuto’, al comando delle genti di Brescia, per la conquista del Regno di Napoli, mentre Corrado I salvo’ Re Berengario caduto in mano agli Ungari nel 902 d.C. 
Membri della corte Imperiale di Massimiliano I d’Asburgo e dell’Imperatrice Eleonora di Vienna, la storia dell’antica famiglia, corredata da documenti centenari e dalla collezione d’arte, incanta gli ospiti del Salotto della Cancelleria. 
 La storia di familia e del Palazzo sono narrati nel Libro ‘Palazzo Giglioli Palazzi Trivelli’ curato dal Prof. Massimo Pirondini.
Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.