ITALIA UNICA CON IL PIL NEGATIVO NEL G20. Lo rivelano le rilevazioni del Ocse

L’unica nazione del G20 che nel quarto trimestre del 2013 ha fatto registrare un tasso di crescita negativo è stata l’Italia, con un Pil in contrazione dello 0,9%. Lo riferisce l’Ocse nelle consuete statistiche trimestrali. Il nostro Paese è anche quello che tra i 20 grandi è cresciuto meno, con un prodotto interno lordo in aumento di appena lo 0,1% rispetto al trimestre precedente.

La Critica

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.