INTERVISTA A ELEONORA RIGAMONTI, GIOVANE CANDIDATA DELLA LEGA.

Domenica 10 giugno seggi aperti per scegliere il sindaco di 761 amministrazioni; in caso di ballottaggio, nelle città con oltre 15 mila abitanti, si tornerà alle urne il 24 giugno. Non è il caso dei quattro comuni in Provincia di Lecco, tutti al di sotto del quorum. Un importante test per il lecchese è sicuramente Calolziocorte, roccaforte del centro-destra che 5 anni fa è andata al Partito Democratico. Il risultato sarà la base per le elezioni amministrative di Merate e di Lecco. 

Per queste importanti elezioni a Calolziocorte, abbiamo incontrato Eleonora Rigamonti, classe 1996, è studentessa in giurisprudenza e militante della Lega

Prima di tutto, da dove è nata la tua passione per la politica?
La mia passione è nata sicuramente prima della mia nascita! Quando tutta la mia famiglia si recava a Venezia nel 1996 per il rito dell’ampolla, io stavo nascendo. Da li poi è nato un amore per la Lega e per la politica, ma non sono in grado di spiegare da cosa e da dove derivi questa passione!

 

Cosa ti ha spinto a candidarti per entrare nel Consiglio comunale?
Ho scelto di candidarmi a seguito di un percorso che ho fatto all’interno della mia Sezione e all’interno del gruppo giovanile della Lega. Amo molto il mio paese e voglio fare quanto possibile per renderlo il paese più bello della Lombardia!

 

Quali sono le proposte della Lega per Calolziocorte?
Ce ne sarebbero tantissimi da elencare, ad esempio le strade e gli asfalti, il piano del traffico, l’immigrazione ed il degrado urbano. Ma il problema che sento  personalmente è quello della mancanza di offerte per i giovani, e queste mancanze si sentono a 360°. Siamo stanchi di dover sempre spostarci in altri paesi lontani che offrono una varietà di eventi che qua purtroppo mancano.

 

Perchè votare Marco Ghezzi, il candidato sindaco della coalizione di centro-destra.
Votare Marco significa, a prescindere dal partito che rappresenta, votare una persona veramente preparata e competente, in qualsiasi campo, maturata a seguito della sua lunga esperienza. Penso che non avremo potuto trovare un candidato migliore di lui a Calolziocorte.

 

Una critica ai vostri avversari?
Alcune proposte sono assolutamente condivisibili perché sono le cose necessarie che abbiamo anche noi in programma. Altre sono veramente improponibili e non so con che coraggio siano state avanzate. Altre ancora invece sono vecchie promesse elettorali che sono state irrealizzate della scorsa amministrazione.

 

Pro o contro per l’unione dei Comuni della Valle di San Martino?
Io personalmente sono contraria. O meglio, contraria a fondere tutto in un comune unico. Sono favorevole ad un’unione di servizi, ad esempio la protezione civile. La fusione dei comuni nel nostro territorio la ritengo infattibile, perché già facciamo molta fatica a seguire bene le frazioni montane di Calolziocorte, e riunire anche altri comuni montani come Carenno o Erve sarebbe impossibile. Inoltre la preservazione della cultura locale e dell’identità territoriale è una dei nostri cavalli di battaglia.

Redazione Lecco

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso
Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.