Il geranio: un buon rimedio contro le zanzare

In questo periodo di caldo ogni piccola pozza d’acqua diventa un’incubatrice per uova e larve di zanzara. E una volta divenuti adulti questi insetti si nutrono di sangue, pungendoci e causandoci fastidiosi pruriti. Per questo molti si dotano di zampironi, candele alla citronella, spray vari e prodotti repellenti da spalmarsi addosso.

Pelargonium zonale.
Pelargonium zonale.

Esistono anche soluzioni naturali al problema. Molte piante risultano repellenti per questi fastidiosi insetti. Tra queste c’è il geranio, soprattutto il Pelargonium zonale, che con il suo odore allontana le zanzare.

Si può produrre in casa un prodotto da spalmarsi addosso per non farsi pungere.

Per prima cosa procuratevi un esemplare di P. zonale. Se usate quello che avete in terrazzo concimatelo qualche giorno prima di raccogliere le foglie in modo che la pianta produca una buona quantità di principi attivi.

Per la preparazione vi servono:

  • foglie di Pelargonium zonale

  • olio di oliva, possibilmente extravergine

  • alcool etilico (quello che si usa per fare i liquori).

Procuratevi un vasetto di vetro con tappo a chiusura ermetica e riempitelo con delle foglie di P. zonale.

Pianta di citronella (Cymbopogon spp).
Pianta di citronella (Cymbopogon spp).

Tagliatele in tre o quattro pezzi prima di metterle nel vaso e schiacciatele leggermente nel contenitore, in modo che ce ne stiano il più possibile.

Aggiungete quindi l’olio, fino a coprire completamente le foglie e ponetelo al sole. Dovrete lasciarlo al sole per una quindicina di giorni. Nel conteggio non considerate i giorni di pioggia. Se poi preparate il tutto in primavera, quando ancora non fa caldo, aumentate il tempo di esposizione. Durante questo periodo avrete cura di girare il vaso ogni giorno di un quarto di giro in modo che le foglie vengano irradiate e scaldate uniformemente.

Passato questo periodo filtrate l’olio per eliminare le foglie. Avrete così un olio profumato al geranio. Usarlo puro è possibile, ma scomodo visto che l’olio unge parecchio. È quindi utile diluirlo con dell’alcool puro in ragione di un 25% di olio profumato e 75% di olio.

Il prodotto può essere spalmato o spruzzato sulla pelle. Diffondetelo bene e uniformemente e attendete, prima di mettervi dei vestiti, che l’olio sia assorbito dalla pelle (non ci vuole molto).

Se avete a disposizione una pianta di citronella potete aggiungere alle foglie di geranio anche qualche pezzo di foglie di questa pianta, creando un profumo più ricco. Esistono anche varietà di geranio odoroso che profumano di citronella. Potete usarle al posto dello zonale o insieme a esso.

In ogni caso questo prodotto dà il vantaggio del basso costo e della naturalità del tutto. Inoltre non ha un odore spiacevole, come smesso accade ai prodotti repellenti di origine chimica, ma ha un profumo delicato e piacevole. Divertitevi dunque a produrlo e dite addio alle perfide zanzare!

Enrico Proserpio

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.