Habemus Presidente RAI

Orizzonti di libertà – n^ 3

Fumata bianca per l’elezione del Presidente RAI. Forza Italia, Lega, FdI e i 5 Stelle hanno votato a favore. Contrario il PD.

27 voti favorevoli, 3 i contrari. Finalmente la Commissione di Vigilanza sulla RAI ha espresso parere favorevole alla nomina di Marcello Foa a presidente della tv pubblica.

Il vertice del centro-destra, prima ad Arcore poi a Roma, ha portato all’accordo sulla RAI. Questo dimostra la coerenza dell’atteggiamento dimostrato da Forza Italia, quando questa estate ha risposto con un secco no a Foa. Un iniziale voto contrario non riguardante il merito della persona (che è espressione di un’area liberale, a suo dire), ma solamente per il metodo. Esclusivamente per il metodo. La Lega infatti aveva imposto il nome all’alleato azzurro accordandosi con i pentastellati, senza nessuna consultazione nel centro-destra. Salvini rimane il capo della Lega e ha abdicato indirettamente (ma volontariamente) ad essere il “federatore” del centro-destra. Su questo versante, Forza Italia è assolutamente, appunto, più coerente dell’alleato leghista: ricordiamo bene quando il Popolo della Libertà era al 30% e la Lega Nord al 4%, eppure quest’ultima aveva più potere e poltrone di quanto se ne meritava. Alla fine Salvini non è riuscito a conquistare la leadership del centro-destra e, ancora una volta, è grazie a Berlusconi che lo stallo si è sbloccato. Come l’ultima volta per la formazione del Governo del Cambiamento…

Simone Tavola, La Critica

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.