GIULIO GALLERA, UOMO SIMBOLO D’ (FORZA) ITALIA

di Stefano Bini

In questo particolare momento storico, sociale e sanitario, Giulio Gallera, assessore alla sanità della regione Lombardia, è indiscutibilmente l’autorità e uomo del momento. Ancor meglio di Attilio Fontana, Gallera ha fronteggiato l’emergenza del Coronavirus con estrema attenzione, maestria, non solo da uomo politico ma da persona responsabile; ha svolto il suo ruolo con altissimo profilo, rassicurando cittadini e media, i quali ne avevano non poco bisogno. La giunta, Forza Italia e gli alleati, gli hanno reso e gli stanno rendendo conto di un’ottima guida della pandemia, di discorsi curati e mai sopra le righe, di rispetto verso il Governo (nonostante questo abbia fatto più danno che guadagno), di non allarmismo verso una questione che è totalmente sotto controllo.

Ancora una volta, la Lombardia si è dimostrata le regione più forte e responsabile d’Italia, e questo anche grazie ad un gigantesco Giulio Gallera; a tratti mal sopportato, in altri amatissimo, ricordiamo che alle elezioni regionali del 4 marzo 2018 viene rieletto come candidato più votato in assoluto, sintomo di una grande fiducia nei suoi confronti, come in Forza Italia. I suoi precedenti come eletto al Comune di Milano, ne hanno fatto un personaggio di riferimento per tutta Milano e non solo.

Per come si è porto nella “situazione Coronavirus”, poco mancherebbe al buon Gallera per essere uno dei concreti successori di Silvio Berlusconi; il suo excursus parla chiaro: è un dato oggettivo che, a differenza di altri in FI, non è mai stato né socialista né democristiano, ma sempre liberale, poiché le sue radici politiche sono in quell’area. Sarebbe il sogno del Cavaliere incoronare un liberale alla guida del partito, che è stato sempre fedele, ha combattuto anche quando il FI era in crisi e riconosce in Silvio il volano politico; altri hanno approfittato per scappare ad ogni debolezza di Berlusconi, salvo poi tornare, mentre Gallera è restato sempre al suo posto. Le voci che lo davano con Giovanni Toti sono fortunatamente cadute in un abisso.

Sarebbe il caso di pensare a Giulio Gallera, vero combattente e che talvolta non guarda in faccia nessuno quando c’è una questione politica\sanitaria\sociale in ballo, come all’uomo che potrebbe ri-traghettare Forza Italia verso percentuali che si merita e valori sullo spirito del ’94; se a tanti apparisse come pura follia, non si potrà mai rispecchiare nei valori di un partito che ancora, dopo 25 anni, fa la differenza. Anche grazie a persone preparate come Giulio Gallera.

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.

2 pensieri riguardo “GIULIO GALLERA, UOMO SIMBOLO D’ (FORZA) ITALIA

  • 29 Febbraio 2020 in 18:54
    Permalink

    non mi ricordo Giulio Gallera particolarmente attivo ai tempi del Consiglio Comunale
    GB Sabatelli

  • 29 Febbraio 2020 in 07:55
    Permalink

    Orgogliosi di Gallera e della sanità lombarda. Grazie grazie grazie.

I commenti sono chiusi