Giovani frontiera Milano, promozione sociale…

Giovani Frontiera è un’associazione nata per occuparsi di promozione sociale, partendo dai quartieri popolari e cercando di facilitare i rapporti tra le istituzioni e i cittadini. In questo caso, come associazione Giovani Frontiera Milano, abbiamo accompagnato in Aler su appuntamento, insieme al figlio Raffaele, il Signor Carmine che doveva risolvere una questione economica legata ad un vecchio debito. In poche parole l’Aler chiedeva al signor Carmine di depositare la pensione su un conto corrente bancario in modo tale che ogni mese gli fosse trattenuta una piccola quota per saldare il proprio debito. Tuttavia il signor Carmine, come purtroppo molti altri pensionati, percepisce una pensione minima che gli permette al massimo di sopravvivere fino alla seconda settimana del mese. In queste condizioni aprire un conto bancario, visti i vari costi di gestione che richiede, costituirebbe per lui un ulteriore uscita per la sua scarsa pensione che di certo aggraverebbe la sua situazione economica. Quando siamo entrati nel salone principale dell’edificio dell’Aler erano molti i cittadini in attesa, ciascuno il proprio turno per parlare con i rappresentanti dell’azienda. Solo dopo più di un’ora siamo stati convocati. Certamente i tempi organizzativi l’Azienda dovrebbe programmarli meglio. Va detto che l’addetta Aler non è stata scortese ma abbastanza fiscale. Senza entrare nel dettaglio possiamo dire che in parte il problema ha trovato una soluzione anche se bisognerà vedere in futuro come si comporterà l’Aler tenendo conto, come detto in precedenza, della bassa pensione che percepisce Carmine che senza l’aiuto dei figli non riuscirebbe ad arrivare alla fine del mese. Come Giovani Frontiera siamo lieti di poter dare una mano e un sostegno a persone come il signor Carmine: purtroppo molti sono nelle sue condizioni e altri addirittura non dispongono di alloggi ritrovandosi letteralmente in mezzo alla strada. Noi crediamo che ogni persona meriti il massimo rispetto e proprio per questo pensiamo che ripartire dalle periferie delle nostre città sia la soluzione più efficace per poter dare a tutti la possibilità di una vita dignitosa.
 
 Dario M. Soldan Giovani Frontiera Milano @FrontieraMilano @DARIOMARCELLOSO giovanifrontiera@libero.it
Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.