Flat tax, Garavaglia: ‘Non dico le coperture, Di Maio me le ruba’

(ANSA)

“Quali sono le coperture della flat tax? Non le dico altrimenti Di Maio me le ruba…” Così il viceministro dell’economia, il leghista, Massimo Garavaglia intervistato a Circo Massimo su Radio Capital risponde a chi gli chiede dove troveranno nel bilancio statale i 15 miliardi annunciati dal vicepremier Salvini per la riduzione delle tasse.
    “Ci sono, le abbiamo individuate” aggiunge e, rivolgendosi a Di Maio, dice “dacci allora quelle del salario minimo”, misura che in una certa forma “è dannosa per le imprese” ed è stata bocciata “da tutto il mondo economico” sottolinea. 

Non è il caso di giocare a nascondino con 15 miliardi per fare la flat tax, non devono dirlo a Di Maio ma a tutti gli italiani“. Così il vicepremier Luigi Di Maio, da Taranto, ha commentato le dichiarazioni del viceministro all’Economia Massimo Garavaglia che non vuole dire dove si prenderanno i soldi per la flat tax. “Spero – ha aggiunto Di Maio – che siano 15 miliardi freschi, di risorse che non tolgono nulla agli italiani”. Non vorrei – ha insistito Di Maio – che per fare la flat tax si voglia togliere agli italiani. Sono sicuro che non sia così, ma è meglio dirlo, perché è necessario disinnescare le clausole sull’Iva”. Per Di Maio si può fare una manovra “anche in deficit se ci creano posti di lavoro”, e “se si abbassa il cuneo fiscale aumenteremmo i posti di lavoro in Italia e presenteremo la nostra proposta in legge di Bilancio”.

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.