Filippo Sorcinelli, lo stilista olfattivo che veste i Papi

di Stefano Sannino

La storia di Filippo Sorcinelli non è altro se non la storia di un uomo che vive per l’arte, in ogni sua forma ed espressione.

Nasce a Mondolfo, nella provincia di Pesaro Urbino, dove cresce nella chiesa del paese circondato dai profumi d’incenso liturgico e dalle vesti cerimoniali del clero. È qui che la sua fascinazione per il sacro comincia a svilupparsi già in tenera età, mentre impara dalla zia sarta l’amore per l’artigianalità e per il ricamo a mano. Da adolescente intraprende una carriera artistica nella musica, diplomandosi al conservatorio e perfezionandosi in musica sacra. Il suo amore per l’organo si esprime in una grande maestria nell’utilizzo di questo strumento religioso, venendo apprezzato per la sua grande capacità di improvvisazione.

Ma è nel 2001 che la sua storia comincia realmente a diventare una realtà imprenditoriale: dovendo realizzare per un amico prete una veste, decide di aprire l’Atelier LAVS, acronimo di Atelier Vesti Sacre, ma anche parola latina che indica la Lode. Dal 2001 ad oggi, l’Atelier LAVS ha fatto dell’artigianalità e della perfezione le sue parole chiave, arrivando anche a realizzare le vesti sacre dei papi.

Ma come ogni artista, anche Sorcinelli è cosciente che l’arte non è fatta da solo un senso e così, nel 2013, fonda il marchio FILIPPO SORCINELLI, con il quale realizza profumi dalle fragranze liturgiche e sacre, per completare olfattivamente il percorso visivo iniziato con LAVS. La sua prima collezione di profumeria prende il nome di UNUM, nome altamente connotativo, che rimanda all’Unicità di Dio ed al suo essere causa incausata di tutto.

L’arte di Filippo Sorcinelli non si estingue, dunque, ad un solo campo, ma esplora tutti gli ambiti di interpretazione del reale e toccando ogni senso di cui è dotato l’uomo: udito, vista, tatto, olfatto e perfino gusto si combinano in un perfetto connubio di spiritualità ed estetica, portando le personali lodi di Sorcinelli a Dio, ma sopratutto al mondo, esaltato e glorificato dalla sua produzione artistica.

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *