DL IRPEF: LE BANCHE SI SENTONO DANNEGGIATE. La UE lo analizzerà

 Le misure previste dal decreto legge sull’Irpef “penalizzano fiscalmente le banche attive in Italia rispetto alle concorrenti negli altri Paesi Ue”. Lo dice il presidente dell’Abi Antonio Patuelli dopo l’annuncio dei contenuti del provvedimento voluto dal governo Renzi. Patuelli precisa che la “batosta” fiscale arriva “addirittura nell’anno degli esami a tutte le banche europee, che così verranno svolti con disparità fiscali ancora maggiori”.

Bruxelles ha “preso nota delle decisioni del governo italiano” e “le valuterà in dettaglio nel contesto del semestre europeo”. Le misure adottate nel dl Irpef, dice la Commissione Ue, “formalizzano molte politiche recentemente annunciate su cui” i vertici europei “hanno già dato una reazione preliminare”. Un primo giudizio arriverà con le previsioni economiche di primavera il 5 maggio e poi con l’aggiornamento delle raccomandazioni il 2 giugno.

La Critita

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.