DALL’ALTO DEI SUOI 15.000 EURO AL MESE, VINCENZO DE LUCA VORREBBE IL LOCKDOWN IN TUTTA ITALIA

di Endimion

Il pagliaccio della politica italiana, Vincenzo De Luca, Governatore della Campania, dall’alto dei suoi proclami su internet, delle boutades imbarazzanti e del mega stipendio, vorrebbe un lockdown generalizzato, come se lui fosse il Presidente del Consiglio.

Più di chiunque altro, visti purtroppo i livelli di povertà e disoccupazione della Campania, dovrebbe incitare con discorsi sensati i cittadini a rispettare le regole, rafforzare i controlli sui mezzi pubblici e nelle piazze; l’idea di chiudere tutto, in Campania come in tutta Italia, rappresenterebbe una tragedia economica senza fine, come se ora non fossimo già in gravissima difficoltà. La sua scellerata proposta comprende far rimanere in moto le attività essenziali; è vero, pub, bar e ristoranti non sono essenziali, ma lo sono al fine di far vivere una o più famiglie. Se chiuderanno questi esercizi, chi darà loro un sussidio? Li verranno dimezzate o annullate le tasse? Purtroppo, è facile parlare quando si prendono stipendi faraonici per governare (male) una regione.

Il pulcinella De Luca, a quanto sembra, non si rende conto dei discorsi che mette in piedi, con il risultato che nessuno lo prende sul serio e la maggior parte dei suoi spettatori lo sfancula; quest’ultimo atteggiamento, è sotto gli occhi di tutti, basta leggere i contagi in Campania.

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.

Un pensiero riguardo “DALL’ALTO DEI SUOI 15.000 EURO AL MESE, VINCENZO DE LUCA VORREBBE IL LOCKDOWN IN TUTTA ITALIA

  • 23 Ottobre 2020 in 17:59
    Permalink

    però è una macchietta dai!!!
    Per lo meno abbiamo video divertenti su FB!!

I commenti sono chiusi.