Coronavirus: Social per stare insieme

Dato che la quarantena ha obbligato a limitare qualsiasi contatto umano, possiamo rifugiarci sui social media, per rimanere aggiornati e allo stesso tempo, restanre in contatto con persone lontane.
Si sono verificati numeri percentuali in salita relativi alla navigazione su internet.
I social più comuni sono saliti del 70%.
Uno dei passatempi più comuni per i fan dei social, è diventato tik tok, con le sue challenge e le tendenze che vengono lanciate dai più famosi “tiktoker”.

Le tendenza che vengono seguite sono principalmente dei giovani, che si cimentano nel fare i video più comuni, coinvolgendo anche gli adulti, così da divertirsi insieme, e perché no?
Sperimentare anche novità tecnologiche, come appunto l’uso di queste applicazione.

Molti si prestano a eseguire divertenti seguenze, con le canzone piu in voga nel momento, ballando.

Con i social media, possiamo ammazzare il tempo, e tenerci impegnati, in modo da poter continuare la nostra routine virtuale!
Da maestre dell’asilo, a professori universitari, continuare a lavorare, oppure staccare un po’ la testa, sentendoci a casa possiamo continuare i nostri hobbies, con lezioni di ginnastica, yoga, pilates, e molto altro.
In questi giorni vengono anche disputate gare, la prima gara virtuale del campionato italiano di karate.

L’iniziativa è partita della fondazione FESIK di karate ha permesso agli atleti italiani di karate di competere a livello italiano con dei video, mandandoli alla federazione, in maniera da rendere possibile il campionato italiano.

Possiamo vedere come l’aiuto dei social possa renderci vivi in questo momento di silenzio.

A cura di
Manuel Gallo

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.