CHAMPIONS: IL MANCATO RIGORE DEL BAYERN.

È finita 2 – 2 la semifinale di Champions giocata ieri tra il Real Madrid e il Bayern Monaco al Bernabeu. Dunque in finale, per la terza volta consecutiva, vola il Real. Non è bastato il pareggio per i tedeschi per arrivare a Kiev.
Al 2’ apre Kimmich, seguito otto minuti dopo da Benzema. Doppietta di quest’ultimo, anche a causa dell’erroraccio di Ulreich, e infine conclusione al 62’ con Rodriguez. La vittoria del Real all’Allianz Arena ha permesso il passaggio in finale.

Anche questa volta una partita non senza polemiche. Infatti, il fallo di mano in area sul cross di Kimmich c’era. E’ lo stesso Marcelo ad ammetterlo. Mentirei se dicessi che la palla non mi ha colpito la mano, era rigore, ha spiegato il brasiliano conclusa la partita. “Non parlo degli arbitri, ma è chiaro che a volte sbagliano a nostro favore e altre volte contro, non importa cosa succede devi giocare a calcio”, ha aggiunto l’esterno dei Blancos.

Redazione, Milano.

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.