Centrodestra, Meloni: ora facciamo le primarie per eleggere il candidato premier

Roma, 3 maggio 2017, fonte Ansa. Berlusconi mi ha detto che farebbe le primarie solo se regolate da una legge e noi Fratelli d’Italia abbiamo presentato una proposta di legge. Ora io dico a Berlusconi, facciamo insieme una battaglia in Parlamento per approvare la nostra proposta che è inserita all’interno della riforma elettorale. Vediamo se Berlusconi e Salvini mi vengono dietro”. Lo afferma la leader di FdI, Giorgia Meloni, in un’intervista alla Stampa in cui precisa: “non dobbiamo eleggere il capo indiscusso di tutti, come nel Pd. Si elegge il candidato premier, un uomo o una donna che sia in grado di fare squadra nella quale ognuno porta un valore aggiunto in ragione della sua specificità”. “Le primarie sono sempre una bella prova di democrazia, un complemento della democrazia, ma non possono sostituirla come è sempre accaduto nel Pd. Nel 2013 sono servite a Renzi per sostituire Letta. Adesso segneranno il destino di Gentiloni”, dichiara Meloni. “Non si vota alle politiche perchè dobbiamo aspettare le primarie del Pd. Non si fa la legge elettorale perchè bisogna aspettare le primarie del Pd. Al posto di parlare di ‘festa della democrazia’ facciano votare tutti gli italiani. Li avevamo mandati a casa il 4 dicembre con il referendum e stanno ancora lì tutti al governo”. Quanto alle consultazioni on-line del M5S, “quelle sono primarie con i clic del clan Casaleggio: è l’oligarchia al potere, con pochi fortunati che possono votare. Poi però se vieni eletto ma non piaci a Grillo, ti annullano, vedi il caso di Genova”, commenta.

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.