CASE POPOLARI : IN LOMBARDIA AFFITTO, SPESE, UTENZE SI MANGIANO L’INTERA PENSIONE !!!!!

Come abbiamo visto nell’articolo precedente il signor Carmelo, che vive in una casa popolare in zona Barona, era stato convocato dall’Aler per discutere del debito che egli aveva contratto con l’azienda di edilizia residenziale pubblica. Va premesso che il signor Carmelo percepisce una pensione minima di soli 390 euro mensili e’ cieco parziale e invalido al 100 senza accompagnamento. Il signor Carmelo vive con la moglie senza reddito in un appartamento al piano rialzato, dove fa particolarmente freddo perché i cappotti dell’immobile non sono fatti a regola d’arte. Purtroppo in queste condizioni Carmelo deve tenere acceso per gran parte dell’anno il forno o la stufetta e questo significa altre bollette da pagare. Oltre alle spese del riscaldamento, osservando il dettaglio delle voci, si nota che sono elevate anche le varie uscite inerenti i costi di servizio e di amministrazione dell’immobile. Ora in queste condizioni ci vengono subito alla mente alcune domande: come possono il signor Carmelo e sua moglie sopravvivere in questo modo con spese che raggiungono i 211 euro? Come possono pensare Aler e la Regione Lombardia di riuscire ad ottenere il pagamento di tale somma da chi ha una così bassa pensione? Inoltre Carmelo, oltre alla bassa pensione, ha un’invalidità di quasi il 100% che gli rende difficile compiere qualsiasi azione quotidiana senza l’aiuto dei suoi familiari. Sperando che la situazione generale migliori, magari attraverso l’introduzione di nuove leggi, continueremo a raccogliere e raccontare le storie come quella del signor Carmelo, con l’intento di informare e sensibilizzare la cittadinanza su questi problemi sociali. Infatti come Giovani Frontiera Milano crediamo che ogni persona meriti di vivere in modo dignitoso senza dover lottare tutti i giorni per sopravvivere. Inoltre ci piacerebbe che chi gestisce le case popolari e la Regione valutassero di conteggiare la percentuale di sopportabilità non solo sull’affitto ma anche su tutte le spese ripetibili.

Giovani Frontiera Milano @FrontieraMilano @DARIOMARCELLOSO giovanifrontiera@libero.it

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.