Brunetta: Gentiloni inviti Putin al G7 di Taormina

Roma, 4 aprile 2017, fonte 9colonne. “Solidarietà e vicinanza al popolo russo, da parte mia e di tutto il gruppo parlamentare di Forza Italia alla Camera. Fa male vedere immagini come quelle che in queste ore invadono i telegiornali e le prime pagine di tutti i quotidiani. Una città bellissima, San Pietroburgo, è stata colpita dal terrore per dare un segnale di guerra ad un Paese, la Federazione Russa, da sempre in prima linea nella lotta al terrorismo internazionale”. Lo scrive su Facebook Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia a Montecitorio. “L’11 settembre del 2001 l’attentato alle Torri Gemelle e al cuore dell’America è stato l’esplicitazione dell’attacco del fondamentalismo islamico all’occidente. Otto mesi dopo, maggio 2002, a Pratica di Mare, in una riunione straordinaria della Nato, il presidente Silvio Berlusconi fece la storia. E la storia in quel momento significava l’allargamento della North Atlantic Treaty Organization alla Federazione Russa. La sigla era: uniti contro il terrorismo. Non c’è alcun dubbio: Berlusconi aveva ragione. Oggi chiediamo al presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, un atto di coraggio e di rettitudine, un’iniziativa che rilancerebbe insieme l’immagine dell’Italia e quella di tutta la comunità internazionale. Il premier allarghi il G7 di Taormina anche alla Federazione Russa e inviti Vladimir Putin al summit organizzato a fine maggio nella splendida località siciliana. Sarebbe uno straordinario segnale di vicinanza al popolo russo, di unità del fronte occidentale contro il terrorismo, di lungimiranza politica e strategica per le epocali sfida che ci attendono nei prossimi anni. Gentiloni faccia questo storico passo in avanti e recuperi lo spirito di Pratica di Mare. Uniti contro il terrorismo, uniti per la libertà”, conclude Brunetta.

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.