BODY POSITIVE CATWALK

Claudia Alba, una ventiduenne con la forza d’un leone, c’era.

di Martina Biassoni

Milano, piazza Duomo, sabato 13 ottobre 2019 – è stato qui che si è svolta la seconda Body Positive Catwalk del 2019 (la prima il 3 marzo), un evento straordinariamente inclusivo, molto diverso dal clima d’odio e bullismo che si respira di questi tempi.

Ma andiamo con ordine: questa iniziativa è stata organizzata dalla Body Positive Onlus, capitanata dalla modella curvy Laura Brioschi e dal suo ragazzo, Paolo Patria; un’associazione che si muove da tempo in favore dell’inclusione del “diverso”, del discriminato, e lo fa con queste sfilate-evento e due brand di moda molto importanti:love curvy workout e the love curvy bikini (@lovecurvy_workout  @the_lovecurvy_bikini ) .

Claudia

Claudia, una delle 300 fortunate modelle (e ambassador di  @shopcosabella all’evento) presenti sabato, ci racconta la sua esperienza: racconto da cui traspare la gioia di chi è riuscito a superare gli ostacoli rappresentati dai bulli che la prendevano in giro a scuola, e la fierezza di chi sa di essere stata protagonista in prima linea ad uno degli eventi più importanti fra quelli a tema #bodypositive.

La storia di Claudia è, purtroppo, una storia comune: racconta di ricordarsi da sempre come una bambina un po’ in carne, tiro a segno delle prese in giro dei compagni di scuola e vittima anche della paura di non essere all’altezza di tutte le altre ragazze, anche e soprattutto a causa della competizione femminile che è spietata in età adolescenziale.

Ricorda con un sorriso gli anni del liceo,quando ha iniziato ad uscire la sera, ad andare in discoteca e a truccarsi, serate in cui si sentiva libera di indossare quello che più le piaceva “perchè le luci lì sono basse e i rotolini non si notano”  e perché i primi sguardi dei ragazzini riuscivano a farla sentire bella, gli stessi anni in cui è iniziato per lei un percorso di riscoperta personale e del proprio valore.

È infatti in quegli anni che Claudia ha capito che non servono due occhi altrui per sentirsi belli, che la consapevolezza delle proprie virtù viene da dentro e che belle lo siamo tutte, non importa la cellulite, non importano le smagliature. Ognuno di noi, maschio o femmina, è bello perché diverso dall’altro, questo il messaggio cui lei tiene particolarmente e che, noi insieme a lei e alla Body Positive Onlus, vorremmo vedere maggiormente veicolato, sui social e nella vita vera. Racconta di come per la prima volta a questo evento ha sentito di essere alla pari di tutte le altre modelle; di non essere in competizione con il resto del gruppo, ma all’interno di un “surplus di positività” e supporto mai provati prima.

“Tante storie, tante emozioni che si incrociano l’una con l’altra”, ci dice raccontandoci che la sfilata, oltre a supportare le Donne curvy e plus size, si è mossa a favore di diritti fondamentali ed inalienabili di ogni individuo -la sessualità, la gender equality, l’uguaglianza fra appartenenti ad etnie diverse e il supporto di persone con malattie (fra le tante cita alopecia,tumore,vitiligine) e disabilità- e lo ha fatto con naturalezza, come è giusto che sia.

Le ragazze, infatti, si sono ritrovate tutte in piazza all’ora X, e dopo un veloce round up organizzativo sono state incitate a spogliarsi tutte al grido di Laura Brioschi e a sfilare in mezzo ai passanti che, incuriositi, si sono fermati ad ammirare questo “gesto di protesta”  secondo il motto “NON ESISTE UN MODELLO, NON ESISTE LA PERFEZIONE”.

Perché è proprio così che vorremmo fosse: un mondo la cui parola d’ordine fosse INCLUSIONE, dove non importano i tratti somatici o l’aspetto fisico, perché siamo tutti pienamente consapevoli del valore e della bellezza di ognuno di noi; un mondo in cui il mio punto di forza aiuta il tuo punto debole, invece di discriminarlo e metterlo alla gogna.

Finché non sarà così ogni giorno io continuerò a supportare questi ideali  e a battermi perché tutti possano sentirsi bene nel proprio corpo, e so che Claudia lo farà con me. Voi, invece, cosa aspettate?    

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.

2 pensieri riguardo “BODY POSITIVE CATWALK

Claudia Alba, una ventiduenne con la forza d’un leone, c’era.

  • 15 Ottobre 2019 in 11:55
    Permalink

    Non esiste un mondo perfetto, esistono però Donne e Uomini che possono renderlo migliore….. Tu Claudia sei una di Quelle DONNE!

  • 15 Ottobre 2019 in 11:51
    Permalink

    Non esiste un mondo perfetto, esistono però Donne e Uomini che possono renderlo migliore…… Tu Claudia sei una di Quelle DONNE!

I commenti sono chiusi