BEPPE SALA SCELLERATO E MENEFREGHISTA

di Endimion

Già il fatto che Beppe Sala fosse capo di gabinetto al tempo di Letizia Moratti Sindaco, quindi in quota berlusconiana, poi renziano e ora piddino sfegatato, fa capire la bassezza morale di questo individuo.

Oggi si è tanto incavolato per gli assembramenti sui navigli di ieri; una domanda sorge spontanea: al di là della poca disciplina dei cittadini, dov’erano polizia, carabinieri e guardia di finanza per i baracchini abusivi? Non vuole essere un attacco alle forze dell’ordine, che questo sito stima e sostiene sempre, ma al Comune di Milano, che predica sempre bene e razzola malissimo. In più, quando si tratta di toccare gli immigrati irregolari che vendono di tutto in strada, alla faccia dei commercianti onesti, Sala e company fanno spallucce.

Due giorni fa, in Piazza Sempione, la protesta dei ristoratori che non ce la fanno a sostenere le spese, si è trasformata in una vergona nazionale in cui il Comune ha multato questi piccoli imprenditori per assembramento. Ma Beppe Sala e i suoi collaboratori, non si fanno schifo da soli? Crediamo di no e che l’orgoglio di prendere altri soldi da cittadini allo stremo finanziario abbia fatto venire loro la bava alla bocca.

Altra storia sono i percorsi ciclabili. Solo ad una persona scellerata e menefreghista nei confronti della propria città poteva venire in mente di crearli in Porta Venezia e Corso Buenos Aires, togliendo i parcheggi, restringendo la carreggiata creando più traffico e togliendo di fatto lavoro agli esercenti.

In piena crisi economica e pandemica, un sindaco che pensa alle piste ciclabili e non ai cittadini deve avere non pochi interessi, tra appalti e accordi con le lobby.

Invece di fregare continuamente i suoi concittadini e fare cortei per le famiglie arcobaleno, Beppe Sala dovrebbe pensare più a Milano e a far rispettare le regole, visto che la metropoli è diventata un covo di virus e malavita.

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.

Un pensiero riguardo “BEPPE SALA SCELLERATO E MENEFREGHISTA

  • 8 Maggio 2020 in 17:40
    Permalink

    E’ un uomo delle poltrone e cambia colore per arrivismo, e quindi c’è da preoccuparsi. Scherza con il compagno zingaretti all’inizio di questa tragedia per sostenere i commercianti cinesi, ma multa i disperati ristoratori. Questi pagano,suolo pubblico,rifiuti,tasse varie comunali e danno lavoro, inoltre hanno rispettato le regole dettate. Si accordi almeno con i suoi compagni e grullini a Roma per liberare la città da spacciatori.

I commenti sono chiusi.