17 È IL NUMERO DI EMIS KILLA E JAKE LA FURIA

di Manuel Gallo

Dopo tanta attesa suscitata con il loro singolo, Malandrino, il 18 settembre è uscito l’album più atteso dei fan dell’Hip-hop milanese; gli autori di quest’opera prettamente underground, sia nell’attitude che nelle sonorità, sono i pionieri Jake La Furia ed Emis Killa.
17 non è un numero a caso, tatuato da tutti e due sotto l’occhio, per celebrare la loro collaborazione, è anche il numero delle tracce presenti nell’album.
I rapper raccontano di aver avuto una carriera parallela. In particolare, Emiliano Giambelli, in arte Emis killa, prova tanta ammirazione verso l’ex componente dei collettivo Club Dogo, appunto, Jake La Furia.
I numeri non hanno mai mentito e, parlando appunto di questo, non dicono altro che il fatto che abbiano deluso gli ascoltatori, rispettando le loro aspettative, metriche e sonore.
Oltre che tanta ammirazione l’uno con l’altro, li lega anche un’amicizia forte, che li ha portati a colpire il bersaglio in pieno, avendo più feeling, negli argomenti e nella tecnica musicale.
Inoltre, all’interno delle canzoni, ci sono altre bombe della musica rap italiana, come Fabri Fibra, Massimo Pericolo, Lazza, grande amico di Emis Killa e figura forte tra i giovani nella musica Hip Hop d’italia, e per ultimo, Tedua.

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.